image_pdfimage_print

A.A.A. CERCASI CABINA ARMADIO PER SUPEREROE DISPERATO

In Narrazioni, Rubriche di Opificio SociologicoLeave a Comment

Il 16 giugno del 2015 magari nelle vostre vite non è accaduto nulla di sconvolgente e sinceramente, nemmeno nelle nostre. Tuttavia questa data è stata esposta per un po’ di tempo alla nostra vista, o per meglio dire, svista su ogni cabina telefonica presente nelle varie città d’Italia. Chi ultimamente le aveva mai viste come un oggetto utilizzabile, non ci …

The Danish Test

In Narrazioni, Rubriche di Opificio Sociologico1 Comment

×NarrazioniMondi complessi necessitano di spiegazioni complesse. Una categoria dedicata all'overthinking sui prodotti culturali che abbiamo amato o disprezzato. In qualche modo ci hanno colpiti. Questo post nasce da una pippa mentale (termine tecnico, concedetecelo) che uno di noi si è fatto mentre era in treno. Come ci ricorda la serie del pendolare, in treno succedono cose strane, fra le quali, ...

Dieci modi ingegnosi per nascondere un registratore

In Imparare il mestiere. Metodi e tecniche per la sopravvivenza sul campo., Rubriche di Opificio Sociologico3 Comments

×Imparare il mestiere. Metodi e tecniche per la sopravvivenza sul campo.Nel processo di ricerca, la parte sul campo è sicuramente quella più emozionante ma anche quella meno trattata. In particolare, quasi nessuno tira fuori dalla black box quei trucchi, quei piccoli accorgimenti, i grandi e piccoli scorni, i regali della serendipity e le sfighe che fanno l'artigianalità dell'esperienza di ricerca ...

Uno Sguardo a Levante

In Rubriche di Niccolò SirletoLeave a Comment

Per iniziare questa rubrica mi sembra adeguatissimo il nuovo video che circola in rete di ISIS. Video patinatissimo con la grafica accattivante che denigra il futile sforzo americano. Tra gli highlights campeggia un jihadista nero che a guisa dello zio Sam invita gli afroamericani a unirsi alla guerra santa.

Suicide boys

In Rubriche, Spurie. Storie di correlazioni dannate. di Opificio Sociologico1 Comment

×Spurie. Storie di correlazioni dannate.In questa occasione vogliamo presentare la nostra rubrica dedicata alle correlazioni. Un piccolo esercizio di stile in cui ci divertiremo (la parte in cui ci bruciamo il fegato rimane dietro le quinte) a modificare la realtà in modo da giustificare delle correlazioni spurie[note]Nella improbabile ipotesi che ci legga un non-addetto ai lavori (ciao mamma!): per correlazione ...

L’effetto della traversa di USA ’94

In Calciografia, Rubriche di Opificio Sociologico2 Comments

Parte I (dove conosciamo il dramma)   Pasadena. 17 Luglio 1994. Ore 12.30. Nella finale dei campionati del mondo si scontrano Italia e Brasile. L’allora presidente della FIFA Havelange ha portato la competizione negli states, digiuni di calcio, ma affamati di spettacolo. La finale viene giocata a un orario improbabile, mezzogiorno e mezzo, per garantire la massima rispondenza coi ritmi ...

(Auto)Etnografia di un pendolare moderno – Addendum

In Etnografia di un pendolare moderno, Rubriche di Mario VenturellaLeave a Comment

Carrozza 1Vuota. Caldo infernale e mummie essiccate sui sedili. Carrozza 2Piena. 15 gradi, gente con la felpa.Carrozza 3Vuota. Due hobbit discutono su un anello. Un tizio si sta ricucendo un ginocchio. Non chiedo. Carrozza 4Stracolma. Turisti e cafonaggine varia. Una raffica di vento freddo mi fa abbottonare la camicia. Carrozza 5Poca gente. Finestrini aperti. Eroinomane nei sedili accanto. Aria condizionata ...

(Auto)Etnografia di un pendolare moderno pt III

In Etnografia di un pendolare moderno, Rubriche di Mario VenturellaLeave a Comment

Immaginate un luogo chiuso, maleodorante, pieno di gente in condizioni precarie. Immaginate la notte, gelida o afosa a seconda delle stagioni.
Ora immaginate tutto questo e pensate che per soffrire per 45 minuti avete pure pagato dei soldi.
L’inferno esiste ed è nel regionale notturno, manifestazione fisica del significato di dolore.

(Auto)Etnografia di un pendolare moderno pt II

In Etnografia di un pendolare moderno, Rubriche di Mario VenturellaLeave a Comment

La modernità è una brutta bestia. L’abbiamo scoperta con la divisione del lavoro, con la specializzazione flessibile, con il villaggio globale e tutte le altre parole di inizio anni 2000 (6 D.B per alcuni1 D.B sta ovviamente per Dopo Baggio. Unità di divisione del tempo comunemente utilizzata dai nati negli anni 80. L’anno 0 si fa convenzionalmente ricadere il 17 Luglio …

(Auto)Etnografia di un pendolare moderno pt. I

In Etnografia di un pendolare moderno, Rubriche di Mario VenturellaLeave a Comment

Sono in treno. L’orario è sempre quello, il viaggio è sempre quello. Le facce sono sempre quelle. Anche gli odori sono i soliti. Mi ritrovo,  mio malgrado, a dover tornare a fare il pendolare dopo aver assaporato la libertà di avere un mezzo proprio. Ricomincia la giostra fatta da (in ordine sparso): – ritardi – coincidenze perse – treni piombati per …