image_pdfimage_print

Ventimesi

In Working towards gaming di Opificio Sociologico1 Comment

I tempi cambiano per fortuna. Qualche anno fa, pensare ad un videogame sulla Seconda Guerra mondiale implicava quasi automaticamente pensare a un FPS o ad uno strategico. Magari poteva essere fatto un point-and-click con un’affascinante storia di spie. Difficilmente una persona pensava a una Storia fatta di storie personali. L’idea di un gioco prodotto da attori istituzionali italiani era ancora ...