Fenomenologia dell’Opificio

In Rubriche di Opificio SociologicoLeave a Comment

image_pdfimage_print

Il Piccolo Opificio Sociologico è lieto di presentarvi un nuovo progetto nato con l’intento di fornire uno stralcio di vita quotidiana, con l’intento di spiegarne l’azione sociale, partendo proprio dalla routine (schemi codificati). Perché fenomenologia? arielRiprendendo la definizione di Schütz diremo che si parla di fenomenologia quando ci si rapporta al mondo sociale che a sua volta è composto di azioni dotate di senso dal punto di vista dell’attore interno, ma non da chi proviene dall’esterno. In parole povere, avete presente la storia della Sirenetta? Ariel trova una forchetta e la usa come pettine; così fino a quando il principe non glielo fa notare, per lei, si tratta dell’arricciaspiccia.

Quello fenomenologico, dunque, è un approccio che considera i fenomeni della quotidianità come non scontati, cercando di osservarli dall’esterno.

Con cadenza, del tutto irregolare (modus operandi del POS1Piccolo Opificio Sociologico), vi illustreremo alcune delle dinamiche del nostro gruppo di lavoro, mostrandone le abitudini e i sistemi di attività che costituiscono un mondo organizzato all’interno del quale si muove l’agire quotidiano. 

Stanza oKKupata

Okay, abbiamo inteso che il POS esiste e fa cose, va nei posti, scrive della roba e non ha vita sociale all’infuori di sé. La stanza in questione, il luogo di incontro e di riunione per eccellenza si trova a Novoli. Per trovarla, vi basterà seguire le indicazioni che solitamente portano ai bagni, sempre in fondo a destra. C’è solo un piccolo dettaglio: il luogo di cui stiamo parlando è stato palesemente occupato da noi a discapito di chi già c’era. Sulla porta troverete scritto “Collettivo RossoMalPolo” ma dentro ci saranno Opificianti che si struggono cercando di dare un senso alle loro vite di sociologi.

Tutto questo per introdurre il concetto di sistema situato di attività. Il RossoMalPolo, già collettivo di studenti e dunque costituito da un gruppo coeso con pratiche e routine strutturate al suo interno è stato letteralmente invaso da un nuovo gruppo, portatore di proprie abitudini e regole che ne ha destrutturato la forma iniziale. Un esempio carino e divertente? Gli Inglesi in India. Noi, ovviamente, siamo i primi.

Note   [ + ]

1. Piccolo Opificio Sociologico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.